PERIODO DI CAMBIAMENTI: QUALE SARÀ IL FUTURO DEL DIGITAL MARKETING?

Inutile dirlo, l’arrivo della pandemia mondiale che ci sta attanagliando ancora oggi, il Coronavirus, ha dato uno scossone a tutti noi. Sia livello umano che lavorativo. 

Le nostre vite si sono completamente stravolte e benché alcuni settori possano aver risentito meno della quarantena e dell’isolamento, a livello sentimentale e intrinseco tutto ha subito una mutazione e ha cominciato a essere considerata in maniera diversa, forse più profonda. 

Come per qualsiasi altro tipo di impiego, inevitabilmente, il mostro Covid-19 inciderà anche sull’ambito relativo al Digital Marketing. Ci sarà da preoccuparsi? Come potremmo agire e, soprattutto, cosa possiamo fare per prevenire eventuali problematiche a livello economico? 

CORONAVIRUS E LAVORO: COME SI COMPORTA LA POPOLAZIONE?

Con precisione – e neanche tanta – possiamo parlare solo della situazione a livello italiano e, come avrai visto anche tu, per quanto ci riguarda le cose non stanno andando benissimo. 

Lo stravolgimento è stato epocale a dir poco sconcertante e paragonabile a una perdita del terreno sotto i piedi, ma una notizia “confortante” , per coloro i quali è possibile ovviamente, è quella che ha spopolato sul web negli ultimi giorni: lo smart working funziona davvero e anche i rapporti collaborativi da remoto senza  pretendere che freelance, liberi professioni e via dicendo, siano domiciliati nella stessa località dell’azienda o che si presentino tutti i giorni nella sede di lavoro, sembrano essere molto produttivi. 

Vero è che siamo esseri umani e per noi, che si ammetta oppure no, il contatto umano è tutto. Fondamentale. 

Un’altra informazione che fa tirare un sospiro di sollievo, per il momento, è che il digital marketing continua a essere operativo dal punto di vista delle modalità di esecuzione dello stesso, in quanto l’isolamento forzato, con annesse restrizioni, non hanno coinvolto più di tanto gli specialisti del settore già abituati a lavorare da casa, maggior parte dei casi. 

Ciò non significa che non sia cambiato. Magari non è diminuito a livello di mole di cose da fare, ma sicuramente, dedicandosi a persone umane con attività normali e diversificate, ha dovuto adattarsi alla situazione. 

Ecco, forse sarebbe meglio affermare che il tutto dipende da dove viene utilizzata tale commercio. Ambiti che dapprima erano molto proliferi, adesso sono al ribasso totalmente, come per esempio quello che riguarda i viaggi. Non si fanno vacanze attualmente e temo che la gente avrà paura di farlo ancora per molto. 

Ovviamente, invece, chi potrà beneficiare di tutto questo sono gli ecommerce. In special modo i colossi come Ebay, Amazon, Zalando e così via. In primo piano, tutti coloro che forniscono beni di prima necessità. 

La realtà è che ciò che bisogna fare è sviluppare un grandissimo spirito di adattamento. Le regole, le modalità, i guadagni e gli investimenti sono cambiati, si sono rivoluzionati e dobbiamo cercare di stare al passo il più possibile, rinnovandoci totalmente e cercando nuovi sbocchi a cui attingere e dedicarci. Questo in ogni cosa, nel marketing online certo, ma anche nella vita di tutti i giorni. 

DIGITAL MARKETING: COSA FARE CONCRETAMENTE

Secondo alcuni il modo di lavorare muterà. Ora come ora le informazioni più appetibili sono proprio quelle relative all’epidemia che ci circonda ancora oggi, la gente è completamente concentrata su questa devastante novità e taluni, magari a motivo di una perdita di un loro caro. 

Mi rendo conto davvero di quanto possa essere difficile e la paura è diffusa in ognuno di noi indistintamente: timore di dover dare una facciata contro la realtà e gli effetti concreti e negativi che questo virus sta diffondendo. 

Non solo, agitazione a riferimento di un’economia che potrà non riprendersi, che potrà portare a dei problemi e a delle difficoltà grosse. Se ti senti così, è normale. Sono i sentimenti universali della popolazione mondiale. 

Mi sento di consigliarti, però, di non pensare troppo al futuro, ma di concentrarti su un giorno alla volta con le sue preoccupazioni e ansietà, portando con te l’ottimismo e la forza orientati a risolvere le problematiche singolarmente. Senza sovraccaricarti di pensieri negativi che potrebbero non avvenire mai. 

Come dicevo prima adattati. Sei o lavori in un’agenzia di viaggi? Dai la possibilità ai clienti di prenotare con date flessibili e con possibilità di diniego e di cancellazione senza costi aggiuntivi. Per il momento almeno. 

Crea dei video virtuali con cui coinvolgere l’utenza e in modo da farla distrarre e allontanare dalla brutta realtà che la circonda. 

Sei un ristorante? Allora prova a fare convenzioni, a venire in aiuto ai tuoi clienti e a buttarti sull’asporto

Sei uno specialista del web marketing? Allora cerca di essere clemente e comprensivo. Fai pacchetti convenienti se il tuo cliente sta avendo difficoltà economiche, valuta una strategia che possa aiutarlo a riprendersi.

Dobbiamo mettere tutti la nostra parte.

Tu cosa ne pensi, come lo vedi il futuro lavorativo e il mondo digitale?

SARA IANNONE

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *