DIGITAL MARKETING: ASPETTATIVE E REALTÀ

Il Digital Marketing rappresenta ormai una parte fondamentale della nostra vita, ormai è un dato di fatto. Molti però ancora non hanno ben chiaro di cosa si tratti nello specifico ed è per questo che ho voluto fare tale articolo dal titolo: digital marketing: aspettative vs. realtà

Si, perché tante volte ho sentito delle definizioni, dettate dalla personale esperienza di alcuni, che mi hanno fatto comprendere come siano davvero tante e differenti le varie idee in merito al mondo virtuale che sta invadendo la nostra quotidianità su più fronti.

Web, digital, social… la parte iniziale cambia, ma la parolina finale è sempre la stessa: marketing

Ma quali sono le aspettative dei clienti o potenziali in merito alle attività in questione? Vediamolo insieme. 

LE ASPETTATIVE DEI NOSTRI CLIENTI

Un numero considerevole di coloro che decidono di affidarsi a strategie digitali, possiedono un’idea un po’ bislacca nella loro mente ,ovvero che chi svolge mansioni di questa portata sia una sorta di hacker informatico, un mostro che, grazie a particolari poteri magici può essere capace di risolvere qualsiasi tipo di problema e raggiungere ogni risultato sperato con uno schiocco di dita. Ahimè, questa si tratta di una vera e propria aspettativa, molto differente dalla realtà. 

Gli impieghi che orbitano attorno al digital marketing sono molteplici e collaborano tutti per cercare di ottenere il massimo dall’universo affascinante, chiamato web. 

Da tenere sempre bene a mente, però, è una questione di grande rilievo: il famoso www, a dire il vero, benché virtuale, è rappresentato da persone. Creato da esse e per esse.

E la mentalità, la capacità di scegliere e di agire della gente, però, non può essere definita come una scienza esatta. Di conseguenza le previsioni definite “assolutamente certe” sono pressoché utopiche. 

Esiste un “ma” in tutto ciò che tiene in considerazione le capacità e la professionalità di chi sa fare il proprio lavoro e contribuisce a raggiungere risultati positivi, interessanti e, soprattutto, proficui. 

Ma cosa significa Digital Marketing davvero? Se ci si pensa bene risulta molto complicato attribuirne un significato ben preciso, soprattutto se non si fa parte della cerchia degli addetti ai lavori.

In questo articolo avevo spiegato la distinzione tra l’argomento in questione e il web marketing. Nel secondo caso ci si riferisce a una parte, un insieme, appartenente al primo, ma sovente capita di confonderli e considerarli come sinonimi.

“È tutto inutile, non serve a niente”

Un altra corrente di pensiero di tutti quelli che si creano un certo tipo di aspettativa, ci sono loro: quelli che pensano che sia tutto inutile. Questa cerchia di individui è convinta del fatto che, tutti quelli che decidono di dedicare la loro vita lavorativa alle mansioni di tipo digitale, passino la propria intera esistenza a guardare Facebook e a condividere qualche post divertente.

Così fino ad arrivare poi all’estremo delle forze, al punto di concepire di non poter fare altro che rassegnarsi e cedere alla tentazione di provare. I classici tradizionalisti in sostanza – che da una parte comprendo e stimo moltissimo, in quanto, ogni tanto, un po’ di ritorno alle origini non ci farebbe poi così male. 

Le aspettative in questo caso sono molto basse e sta a noi professionisti del settore sorprenderli con le nostre capacità, facendoli ricredere e rendendoli soddisfatti dell’operato. 

ASPETTATIVE E REALTÀ: COME USCIRNE VINCENTI

Ciò che le persone si aspettano, di solito, dipende moltissimo dalla conoscenza che essi hanno dell’argomento o dal soggetto in questione. 

Quando intraprendi una strategia digital per favorire la pubblicizzazione e, di conseguenza, la vendita dei servizi o prodotti di un determinato brand, la paura più grande è proprio quella di non deludere le aspettative che il cliente possiede, non è così? Ma, ragioniamo, tali idee radicate in loro da dove sono nate? Proprio da te. 

Come ti poni è la chiave per far rendere concreta una sensazione e una volontà di riuscita. Ovvio, devi essere positivo e credere in ciò che sei in grado di fare, ma ricorda di non promettere mai troppo e di rimanere sempre con i piedi per terra. Per quanto si possa credere nel progetto. Perché non tutto dipende da te, bensì dalla facoltà di decidere degli utenti, come accennato all’inizio. 

Anche nella ricerca di nuove sfide e progetti, sei tu a dover generare la giusta aspettativa. Il primo passo per fare questo è quello di informarti e conoscere bene il comportamento del tuo target. Solo così potrai colpire una delle chiavi fondamentali per fare in modo che, chi ti cerca, sia spinto a scegliere i tuoi servizi piuttosto che quelli di un altro. Devi creare un’aspettativa migliore, ma attenzione, non imbrogliando o mentendo. Ma essendo te stesso ed esaltando la tua esperienza. 

Conoscere le varie esigenze dei possibili stakeholder significa anche avere chiari in mente i punti deboli e, quindi, agire per colmare tali vuoti. 

È necessario, inoltre, tenere presente che le aspettative degli utenti devono anche essere gestite lentamente, fornendo risposte alle domande e messaggi elaborati sulla base della precedente ricerca di mercato fatta per attuare una corretta e concreta soddisfazione. Più gli utenti trovano ciò che cercano, in maniera graduale e apparentemente disinteressata da parte tua, più incrementato la suspense e il desiderio di sapere. 

Quindi evita di esprimere tutto te stesso subito, lascia un alone di mistero fornendo la possibilità a chi ti legge di ricreare nella loro mente, un ideale. 

Ovviamente, senza sfociare nell’esagerazione, non vogliamo perdere possibilità di conversione. 

Bene, abbiamo compiuto un ragionamento basato su quanto sia importante pensare sempre ai possibili clienti prima di qualsiasi altra cosa.

L’empatia premia e la conoscenza di quello che il pubblico potrebbe pensare o aspettarsi dalle attività digitali, ci può permettere di migliorare e giocare sulle mancanze, esaltando i punti di forza. 

Cosa ne pensi? Scrivimi pure nei commenti le tue idee! 

SARA IANNONE

 

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *