COME AFFRONTARE LO STRESS? ECCO ALCUNI CONSIGLI

Avevo pensato di iniziare questo articolo spiegando cos’è lo stress, ma mi sono resa conto che, nel mondo moderno, purtroppo, non c’è praticamente nessuno che non abbia vissuto sulla propria pelle gli effetti dello stress. Chiunque di noi, chi per brevi periodi, chi per periodi più lunghi e magari con conseguenze più pesanti, si è trovato a combattere con una sensazione di impotenza difronte a qualcosa di più grande di sé, un’ansia che ti sussurra nell’orecchio che non ce la farai, che non porterai a termine quel lavoro in tempo, o che non sarai abbastanza in gamba e che quindi devi fare di più, sempre di più per poter risultare una persona vincente oppure si è perso in un vortice di lavoro a ritmi forzati.

Ci è stato insegnato da sempre che impegnarsi e lavorare duro è l’unico modo per ottenere le cose. È  vero, verissimo, ma non ci è stato detto che il nostro corpo e la nostra mente possono trovarsi in difficoltà quando non gestiamo lo stress che deriva dal super-lavoro nel modo giusto, come fare per evitare la, sempre più diffusa, sindrome da Burn Out.

Sfatiamo subito un mito, lo stress non è il male assoluto. Gli psicologi distinguono due tipi di stress: Eustress e Distress. L’eustress è quello di cui forse si parla di meno, il lato positivo dello stress, inteso come quantità di stimoli che riceviamo quotidianamente e che ci tengono attivi. Frutto dell’eustress è, per esempio, la soddisfazione che si prova per aver svolto un compito come volevamo o che ha dato i frutti sperati. L’eustress è positivo, ci mantiene operativi e ci motiva a impegnarci nel lavoro, nello sport e nella vita.

Quello che, invece, vogliamo imparare a evitare a tutti i costi è il distress. Quando ci sentiamo stanchi anche appena svegli, iniziamo ad avere problemi a dormire, abbiamo continui mal di testa e non riusciamo a fermarci a riposare è segno che stiamo iniziando ad accumulare la pressione esterna senza riuscire a sfogarla. Ben presto, questo può impattare sulla nostra mente e anche sul nostro corpo, portandoci poi in un circolo vizioso dal quale è difficile uscire.

Per non arrivare a situazioni di stress che coinvolgono tutto il tuo organismo è importante imparare a gestire lo stress in modo da accorgersi quando viene superata la fase di eustress e inizia la pericolosa discesa verso il distress.

Come affrontare quindi le varie situazioni che la vita ci mette davanti?

La base per mantenerci “stress-free” è sicuramente una vita sana ed equilibrata:

  • Trova del tempo per te, dedicati ad un hobby. Devi poter avere dei momenti in cui la tua mente non è concentrata sugli stimoli stressanti (lavoro, studio, impegni).
  • Fai sport. L’esercizio fisico, oltre ad essere un toccasana per tenere allenato il nostro corpo, ci permette anche di sfogare le tensioni che accumuliamo giorno per giorno. Anche solo pochi minuti quotidiani aiutano a decontrarre i muscoli…e a liberare la mente.
  • Pianifica in anticipo e suddividi i compiti troppo grandi in task più brevi. In questo modo la tua mente si renderà conto di avere le cose sotto controllo e non cederai al panico…che genera altro stress.
  • Parla, esterna, non tenerti sempre tutto dentro. Non è bene tenere chiuse dentro di sé le emozioni negative, che, inevitabilmente, ci troviamo ad affrontare nel corso della vita. Imparare a condividerle ti aiuterà a sfogarle ma anche a vederle con oggettività, allontanandole da te riuscirai a non sentirne il peso che, soggettivamente, ti sembrava così schiacciante.
  • Dormi regolarmente. Il sonno è fondamentale per permettere al nostro corpo di ricaricarsi. Non andresti mai in giro col cellulare sempre scarico, perché lo fai col tuo corpo

Se ti accorgi di essere sul punto di cedere alla fase di “distress” poni rimedio subito:

  • Prendi una pausa. Non importa se non hai ancora finito quello che devi fare, prendi anche solo 5-10 minuti e smetti di pensare a quel lavoro.
  • Respira. Ok, lo so che respiri tutto il giorno, ma questa volta ti chiedo di trovare un posto tranquillo, chiudere gli occhi e respirare concentrandoti sul ritmo del tuo respiro. Il tuo corpo si ossigenerà bene e la tua mente si distrarrà dalla fonte di stress.
  • Ridi! Una risata aiuta a scaricare la tensione. Non rinunciare alle occasioni che ti possono permettere una piccola valvola di sfogo come una risata.

Ascoltando te stesso ti sarà più facile accorgerti di quando sarai sul punto di cadere nello stress negativo. Quindi, impara a non zittire i segnali che il tuo corpo e la tua mente ti danno, impara a capire e ad accettare che hai dei limiti, riconoscili e cerca di superarli nel modo giusto senza arrivare a sentirti frustrato da essi. Se ti accorgi che qualcosa ti genera più stress del dovuto analizzala e valuta se ne vale la pena, se ti accorgi che ci perdi più di quello che guadagni, impara a dire di no. Ne va della tua salute.

Tu come gestisci lo stress? In che situazione ti trovi? Se ti va fammelo sapere lasciando un commento qui sotto.

SARA IANNONE

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *